fbpx

Aggregatore di News su #finanza, #fintech e mondo del #factoring

Come modificare la dichiarazione dei redditi precompilata

Dallo scorso 14 maggio è disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate la dichiarazione dei redditi precompilata, accessibile online da tutti i contribuenti tramite il servizio Entratel – Fisconline. Il 730 precompilato, come noto, “pesca” i dati da varie fonti (come ASL, studi medici, compagnie assicurative e altre) per calcolare deduzioni e detrazioni e mostrare un calcolo dei crediti o debiti fiscali che si hanno.

Potrebbe però accadere che qualcosa sfugga alla “longa manu” dell’Agenzia delle Entrate e gli utenti siano così costretti a modificare il modello precompilato. In casi come questi si possono seguire due strade: rivolgersi a un professionista (commercialista o CAAF) oppure fare tutto in piena autonomia, inserendo le informazioni mancanti e completando così la dichiarazione dei redditi. Per venire incontro alle esigenze di questa seconda fascia di contribuenti, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato le istruzioni su come modificare la dichiarazione dei redditi precompilata e inviarla secondo le tempistiche stabilite.

Come modificare 730 online: le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate

Nello specifico, le istruzioni dell’Agenzia si riferiscono al Quadro E del 730 precompilato, ossia la sezione contenente le spese sostenute nel corso del 2019 e che concorrono ad abbattere il reddito imponibile (quindi, delle deduzioni) oppure a modificare il debito/credito fiscale (quindi, delle detrazioni).

Accedendo alla propria dichiarazione online sul sito dell’Agenzia ci si accorge che ci sono due modalità di modifica del Quadro E: quella ordinaria, dedicata a utenti più “esperti”, e quella guidata, che consente di modificare o aggiungere spese in maniera piuttosto semplice e intuitiva. Questa seconda modalità, in particolare, è dedicata a quei contribuenti che non sono propriamente ferrati in tema di fiscalità.

Dichiarazione precompilata: modifica e invia

Il modo più semplice per modificare e integrare il 730 online, dunque, passa dalla modifica guidata, disponibile accedendo alla sezione “Info precompilata” del sito dell’Agenzia delle Entrate. Per farlo sarà necessario avere un account abilitato ai servizi Entratel – Fisconline: uno SPID, ad esempio, sarà più che sufficiente.

Da qui si dovrà cliccare su “Modifica il 730 e invia” e poi scegliere Quadro E – Compilazione assistita. Si avvierà una vera e propria procedura guidata grazie alla quale eliminare eventuali spese, modificare e integrare quelle inesatte o incomplete o aggiungerne delle nuove. Non sarà necessario conoscere a quale rigo corrisponde quale spesa: sarà la stessa interfaccia a far scegliere tra spese funebri, spese per asilo nido, spese universitarie, erogazioni liberali, spese per immobili e spese sanitarie. Ovviamente, sarà possibile modificare anche quelle dei familiari a carico, selezionando la tab nella parte alta dell’interfaccia.

Al termine della procedura di modifica si potranno confermare i dati appena inseriti, visualizzare il prospetto di liquidazione, stampare e inviare il 730 precompilato.

Scadenze 730 precompilato: entro quando inviare la dichiarazione dei redditi

A differenza degli anni passati, il Governo è voluto venire incontro ai contribuenti rinviando la scadenza per la presentazione della dichiarazione dei redditi. Il 730 può essere inviato fino al 30 settembre 2020, senza il rischio di correre in sanzioni per invio ritardato. Un piccolo consiglio: in caso di dichiarazione a credito è consigliabile inviare subito il modello all’Agenzia; in caso di debito fiscale, invece, può essere una buona idea aspettare gli ultimi giorni, così da pagare il dovuto all’Erario a partire da fine novembre, inizio dicembre.

Lascia un commento