fbpx

Aggregatore di News su #finanza, #fintech e mondo del #factoring

Coronavirus, in arrivo decreto per la “zona rossa”: stop a tasse, bollette e mutui 

Mentre si registra la quarta vittima affetta da Coronavirus in Italia, un 84enne di Bergamo già affetto da altre patologie, e sale a 217  il numero di persone infette nel nostro Paese, in arrivo un decreto a sostegno di famiglie e imprese della “zona rossa”.

Una ipotesi circolata nelle scorse ore che ha trovato conferma nelle parole del Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli, entrando al Ministero di Via XX Settembre.

 

Stop a tasse, bollette e mutui  – “Stiamo lavorando al testo di un nuovo Decreto Legge che consenta ai cittadini e alle imprese che ricadono all’interno della Zona Rossa di affrontare questo periodo di “quarantena” senza particolari preoccupazioni sotto l’aspetto delle incombenze fiscali e più generalmente per consentire al mondo dell’impresa un’immediata ripresa dell’attività al termine del periodo di isolamento”. 

 

“In queste ore – prosegue Castelli – ho sentito tutti i colleghi di Governo, per fare in modo che il testo del Decreto sia il più completo possibile. Con il Ministero dello Sviluppo Economico e le Agenzie fiscali stiamo rifinendo il testo, che sarà pronto nelle prossime ore per approdare in Consiglio dei Ministri.

 

Tra le diverse misure, che interverranno a sostegno di famiglie e imprese, prevederemo sicuramente la sospensione del versamento di tributi, bollette e contributi previdenziali. Il Ministro Patuanelli vedrà domani le categorie produttive per un confronto sulle ulteriori misure da adottare per tutelare il tessuto imprenditoriale del Paese”, ha sottolineato.

 

Il Governo stanzia altri 20 milioni – Per fronteggiare l’emergenza Coronavirus il Governo ha stanziato altri 20 milioni, recuperati dal fondo predisposto per i premi della lotteria degli scontrini. “Per far fronte agli oneri derivanti dallo stato di emergenza sanitaria – si legge all’articolo 4 del decreto approvato dal Cdm – lo stanziamento previsto è incrementato di 20 milioni di euro per l’anno 2020 a valere sul Fondo per le emergenze nazionali”.

Lascia un commento