fbpx

Aggregatore di News su #finanza, #fintech e mondo del #factoring

Modello Redditi 2019: cos’è scadenza Unico istruzioni Agenzia Entrate

Modello Redditi 2019 cos'è scadenza Unico istruzioni Agenzia Entrate: Il Modello Redditi 2019 è il modello che serve a determinati contribuenti per presentare la dichiarazione dei redditi 2019 per le Persone fisiche.

Tra le novità di quest’anno, la più importate è forse il ritorno alle origini per quanto riguarda il termine di presentazione della dichiarazione che torna ad essere la seguente: scadenza modello Redditi al 30 settembre 2019.

 

Nulla cambia invece per la modalità di trasmissione del modello all’Agenzia delle Entrate che rimane sempre per via telematica, fatta eccezione per chi può ancora trasmettere il modello dichiarativo cartaceo presso gli uffici postali, la cui scadenza di presentazione è però tra il 2 maggio e il 1 luglio 2019.

 

Ricordiamo che inoltre il nuovo modello Unico Redditi 2019 è già stato approvato e pubblicato dall’Agenzia delle Entrate con il provvedimento del 15 gennaio 2019, insieme alle istruzioni Agenzia Entrate per la sua compilazione nonché le specifiche tecniche.

 

Che cos'è il Modello Unico Redditi 2019? Il modello Unico Redditi 2019 è il modello per la dichiarazione dei redditi 2019 persone fisiche approvato dall'Agenzia delle Entrate che deve essere usato quest'anno dai contribuenti obbligati ai fini della dichiarazione fiscale annuale.

 

L'Agenzia delle Entrare, ogni anno, procede ad approvare 4 tipi di modello Redditi 2019 PF, SP, SC e ENC evidenziandoli con sigle diverse a seconda delle diverse categorie di contribuenti tenuti ad utilizzare il modello di dichiarazione. I 4 modelli sono:

Le persone fisiche che hanno l'obbligo di presentare la dichiarazione dei redditi tramite modello Unico Redditi, devono utilizzare il nuovo modello Redditi 2019 PF Agenzia delle Entrate.

 

Chi deve presentare obbligatoriamente il modello Unico Redditi 2019? 

I contribuenti obbligati a presentare il modello Redditi 2019 sono coloro che:

– nel 2018 hanno posseduto redditi d'impresa, anche in forma di partecipazione, redditi di lavoro autonomo per i quali è richiesta la partita Iva, redditi "diversi" non compresi fra quelli dichiarabili con il modello 730, plusvalenze derivanti dalla cessione di partecipazioni qualificate o derivanti dalla cessione di partecipazioni non qualificate in società residenti in Paesi o territori a fiscalità privilegiata, i cui titoli non sono negoziati in mercati regolamentati, redditi provenienti da "trust", in qualità di beneficiario.

– nel 2018 o nel 2019 non risultano residenti in Italia;

– devono presentare anche una delle dichiarazioni Iva, Irap o Modello 770;

– devono presentare la dichiarazione per conto di contribuenti deceduti.

 

Inoltre, devono usare il modello Redditi 2019 anche i contribuenti che utilizzano il modello 730/2019 ma hanno la necessità di presentare alcuni quadri del modello Redditi PF, come ad esempio il quadro RW – Investimenti all'estero e/o attività estere di natura finanziaria Ivie/Ivafe.

 

Modello Unico Redditi 2019 novità: quali sono le nuove detrazioni e deduzioni 2019? Le nuove detrazioni e deduzioni fiscali inserite nel modello Redditi 2019 sono:

 

Bonus verde: la detrazione per il recupero e sistemazione del verde urbano, di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di

irrigazione e realizzazione pozzi, per la realizzazione di coperture e di giardini pensili. entra nei modelli Redditi PF e SP.

Con il cd. bonus verde è possibile fruire di una detrazione Irpef al 36% per le spese sostenute entro il limite di 5.000 euro di spesa.

 

Donazioni al terzo settore nella dichiarazione dei redditi 2019:

Entrano nel modello Redditi 2019 le erogazioni liberali in denaro o in natura effettuate a favore delle ONLUS, delle organizzazioni di volontariato e delle associazioni di promozione sociale. Per tali donazioni, è riconosciuta alle società ed enti una deduzione dall’IRES.

Riconosciuta inoltre la possibilità di indicare per le suddette erogazioni liberali in denaro o in natura, la detrazione IRPEF.

 

Gestione delle perdite d’impresa:

I quadri per la determinazione del reddito d'impresa nei modelli Redditi Pf, ENC e SP, sono stati aggiornati alle novità introdotte sul riporto delle perdite derivanti da attività esercitate in regime di impresa di cui all’art. 8 del TUIR.

Nello specifico dall'anno scorso, le perdite d’impresa possono essere riportate nei periodi d’imposta successivi senza alcun limite di tempo.

 

Rivalutazione dei beni d’impresa novità modello Redditi 2019:

Un'altra novità inserita nel nuovo modello Redditi 2019 riguarda le nuove sezioni XXIII-A XXIII-B e XXIII-C nel quadro RQ che servono ai soggetti per dichiarare la rivalutazione beni d'impresa e quote partecipazioni.

 

Quando si presenta la dichiarazione con modello Redditi 2019?

La scadenza Modello REDDITI Persone Fisiche 2019 è:

Modello Redditi 2019 scadenza: vi ricordiamo che le scadenze possono essere oggetto di variazioni o proroghe, per cui è sempre bene tenersi aggiornati sul nuovo calendario fiscale 2019.

 

La dichiarazione tramite modello Unico Redditi 2019 Persone Fisiche deve essere presentata con una delle seguenti modalità:

Per chi presenta il modello per via telematica, la dichiarazione è considerata presentata nel giorno in cui è conclusa la ricezione dei dati da parte dell’Agenzia delle Entrate. Trascorsi 90 giorni dalla scadenza, la dichiarazione è considerata omessa.

Fonte: guidafisco.it