fbpx

Aggregatore di News su #finanza, #fintech e mondo del #factoring

Rateizzazione cartelle, come richiederla senza PIN e password Agenzia Entrate

Il 2021 si apre con la ripresa delle attività da parte dell’Agenzia delle Entrate che, dal 18 gennaio 2021 tornerà a battere cassa: pioggia di cartelle in arrivo dunque per i contribuenti, che saranno tenuti a regolarizzare la propria posizione nei confronti del Fisco dopo la sospensione approvata (a marzo 2020) per far fronte all’emergenza Covid. Gli importi dovuti, però, potranno essere rateizzati, operazione che è possibile anche se il contribuente è sprovvisto di PIN e password di accesso ai servizi dell’Agenzia delle Entrate. Vediamo come.

Come richiedere la rateizzazione cartelle senza PIN e password Agenzia Entrate

Per tutti i contribuenti interessati a richiedere la rateizzazione delle proprie cartelle, ma sprovvisti di PIN e password per accedere al portale online AE, l’Agenzia delle Entrate-Riscossione mette a disposizione un servizio che permette di richiedere i moduli necessari direttamente tramite e-mail.

Chiunque abbia in corso un piano di dilazione o ha necessità di richiedere i bollettini/moduli di pagamento per le prossime rate può accedere all’area pubblica “Rateizzazione – Richiedi i moduli di pagamento“, che non necessità di autenticazione.

Richiesta moduli rateizzazione cartelle Agenzia delle Entrate- Riscossione senza PIN e password, come funziona

Il servizio di rateizzazione e richiesta dei moduli di pagamento senza PIN e password consente di effettuare la richiesta online, in modo semplice e veloce, e di ricevere i moduli direttamente sulla propria e-mail.

Il contribuente deve solo:

  • compilare il form indicando il proprio codice fiscale, la data e il numero identificativo del provvedimento di accoglimento che ha ricevuto;
  • indicare l’indirizzo e-mail in cui desidera  ricevere i bollettini/moduli di pagamento.
  • autorizzare il trattamento dei dati e inserire il codice di controllo autogeneratosi dal sistema nel campo indicato.
  • Una volta completata la procedura, basterà selezionare i bollettini/moduli di pagamento che si è intenzionati a ricevere.

    Pioggia di cartelle in arrivo

    Come stabilito dal Decreto Legge n. 3/2021, uno dei primi approvati dal Governo a inizio anno, il pagamento delle rate con scadenza compresa tra l’8 marzo 2020 e il 31 gennaio 2021, dovrà essere effettuato entro il prossimo 28 febbraio 2021. Nessuna proroga o sospensione, dunque, è stata approvata dall’Esecutivo. Le rate con scadenza successiva al 31 gennaio 2021, infatti, dovranno essere versate nel rispetto dei termini previsti dal provvedimento di accoglimento.