fbpx

Superbonus 110%, decreti per l’attuazione in arrivo: cosa sapere

È online la guida dell’Agenzia delle Entrate al super bonus del 110%, con le istruzioni sulle novità in materia di detrazioni previste dal decreto Rilancio. Dai lavori ammessi, passando per i beneficiari, fino alle due grandi novità: la cessione del credito e lo sconto in fattura.

QuiFinanza ha elencato alcuni casi pratici in cui è possibile sfrutfare l’agevolazione. Ora mancano solo i decreti attuativi, in arrivo uno nelle prossime ore e uno nei prossimi giorni.

Decreti attuativi
I provvedimenti ministeriali riguardano aspetti tecnici: un decreto è sui requisiti ed uno sulle asseverazioni.
Fra i due decreti, il più importante “è quello sui requisiti tecnici» ha sottolineato Patuanelli, spiegando che in questo caso la pubblicazione, pur imminente, richiede ancora qualche giorno, anche perché dopo la firma dello Sviluppo Economico «occorrerà acquisire il concerto formale degli altri ministeri coinvolti e poi procedere con la necessaria registrazione presso gli organi di controllo”.
Il decreto sulle asseverazioni, invece, necessita della sola firma del Ministro.

Requisiti tecnici
Per quanto riguarda i contenuti, il decreto sui requisiti tecnici definisce le caratteristiche che devono rispettare gli interventi che beneficiano delle agevolazioni di ecobonus, bonus facciata e superbonus al 110%, stabilisce i massimali di costo specifici per singola tipologia d’intervento, definisce le procedure e le modalità di esecuzione di controlli a campione volti ad accertare il rispetto dei requisiti per accedere al beneficio.
Questo provvedimento è in realtà un aggiornamento al decreto sui requisiti tecnici previsto dal comma 3-ter dell’articolo 14 del decreto legge 63/2013, in base alle novità introdotte dall’articolo 119 del dl Rilancio, che istituisce il superbonus.

Asseverazioni
Il decreto sulle asseverazioni, previsto dal comma 13 del sopra citato articolo 119, definisce le modalità di trasmissione all’Enea (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) dell’asseverazione dei tecnici abilitati sul rispetto dei requisiti tecnici degli interventi (sia del progetto sia dell’esecuzione) e sulla congruità delle spese sostenute.
L’asseverazione è rilasciata al termine dei lavori o per ogni stato di avanzamento dei lavori. Le spese che vengono sostenute per il rilascio delle asseverazioni rientrano nella detrazione.