fbpx

Aggregatore di News su #finanza, #fintech e mondo del #factoring

Creval, il socio Dumont all’attacco: chiesta la revoca del Cda

Il socio franco-svizzero di Creval Denis Dumont alza la posta e chiede la convocazione di un'assemblea per la revoca dell'attuale Cda, proprio alla vigilia della seduta convocata
per approvare la relazione semestrale. Non è un fulmine a ciel sereno per la Banca valtellinese, poiché il cantiere della
'governance' era stato aperto in occasione dell'assemblea dello scorso 27 aprile dallo stesso Dumont, titolare di oltre il
5% e primo socio privato della banca, che ha sottoscritto pro-quota l'aumento di capitale da 700 milioni della scorsa primavera.
Originario di Lione, il 58enne Dumont vive in Svizzera ed ha fondato nel 1992 a Givors (Lione), la catena di supermercati
Grand Frais, che fattura circa un miliardo in oltre 185 punti vendita.

In aprile Dumont aveva sottolineato che la nuova compagine sociale dopo l'aumento di capitale, con la presenza dei fondi Hosking
(5%), Algebris (5,28%), Steadfast Capital (8,55%) e del Credit Agricole (5%), richiedeva di «potersi esprimere senza creare
discontinuità netta». Un appello subito recepito dal presidente Miro Radici, che si era detto pronto a «mettersi al lavoro da domani». Ora Dumont passa ai fatti e il Cda è pronto a riunirsi «quanto
prima» per le «determinazioni di conseguenza» ma non domani, quando i consiglieri si riuniranno per esaminare la semestrali
senza eccezioni per l'ordine del giorno. L'attuale consiglio sarebbe scaduto con l'assemblea del 2019, ma con l'accelerazione
imposta da Dumont i tempi saranno necessariamente più stringenti.

Proprio oggi Creval ha riorganizzato le attività di factoring con la fusione tra le controllate Più Factor e Claris Factor. Con la fusione nascerà una società prodotto, anch'essa al 100% controllata da Credito Valtellinese, dedicata all'attività
di factoring e con un turnover atteso a circa più di 800 milioni di euro nel 2018 e un obiettivo superiore a 1,5 miliardi
di euro al 2020, in linea con gli obiettivi previsti dal Piano Strategico 2018 – 2020. La nuova società prenderà il nome di
Creval Più Factor. Il cda di Creval ha individuato in Stefano Zuccherato il nuovo direttore generale di Creval Più Factor
post fusione, che ci si aspetta sarà efficace entro la fine dell'esercizio in corso.

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Carica altri commenti