fbpx

Aggregatore di News su #finanza, #fintech e mondo del #factoring

Una gestione fintech che aiuta a dribblare l’emotività dei mercati

Comprendere che tipo di cambiamento è avvenuto e muoversi rifacendosi a fasi analoghe già vissute dai mercati finanziari; proteggere i portafogli investendo solo su ciò che si conosce e si può controllare; affrontare il mercato finanziario con un approccio scientifico e non emotivo.

Sono queste le tre regole d'oro di chi si muove nel mondo degli investimenti ricorrendo all’aiuto di algoritmi e dell'intelligenza artificiale.

A muoversi così è ad esempio Mdtom, società italiana Fintech fondata nel 2015, pioniera nello sviluppo di strategie di investimento per banche e investitori istituzionali utilizzando l’Intelligenza Artificiale. Oggi vanta uno dei track record più lunghi in assoluto negli investimenti con AI, un team di trenta persone e un laboratorio per la collaborazione con le università (Mdotm Lab) per la ricerca in campo finanziario.

Un approccio ai mercati scientifico e all’avanguardia ha permesso a Mdotm di essere l’unica fintech europea selezionata per il programma di accelerazione di Google for Entrepreneurs in Silicon Valley, e di diventare leader nello sviluppo di strategie d’investimento con AI per investitori istituzionali. Tra i clienti di Mdotm con i quali la società opera come advisor ci sono molte banche private.

0Tra i principali clienti e partner ci sono Banca Profilo, Banca Consulia, Raiffeisen, Banca di Piacenza, Valori Asset Management, e altre istituzioni che preferiscono mantenere confidenziale la collaborazione. Oggi in totale la società gestisce masse per circa 500 milioni.

«Da giugno i nostri modelli segnalano un lento ma stabile ritorno alla normalità e le ultime notizie positive sullo sviluppo di un vaccino e l’esito delle elezioni americane sembra abbiano accelerato questa tendenza – sottolinea Tommaso Migliore, Ceo della società. – Rimangono tuttavia alcuni segnali di forti incertezze strutturali. È quindi più che mai importante avere un posizionamento di portafoglio che permetta di beneficiare del trend positivo ma anche di proteggersi da queste dinamiche».

Nel panorama dell’advisory istituzionale, Mdotm si contraddistingue per un approccio ai mercati radicato nel metodo scientifico volto a togliere l’emotività umana dalle decisioni di investimento sfruttando la tecnologia più avanzata. Lo studio della finanza comportamentale e un’architettura AI sviluppata tutta internamente consente di avere strategie comprensibili nelle loro dinamiche di investimento, il contrario di una black-box. Il risultato sono soluzioni di investimento che si adattano alle evoluzioni di mercato e rispettano con costanza gli obiettivi di investimento in termini di rischio e rendimento.

«Si parte dalla diagnostica di portafoglio (un check a 360° del portafoglio per comprendere posizionamento, esposizione al rischio e come il portafoglio reagirebbe in diversi scenari) fino alla definizione dell’asset allocation enhancement – aggiunge Migliore. – La tecnologia di Mdotm si innesta in processi di investimento già esistenti. Il contributo dei nostri modelli, personalizzati caso per caso, può anche riguardare asset allocation tattica o dinamiche settoriali e geografiche».

Tra le attività più sperimentate dalla fintech c’è il Portfolio Advisory, ovvero strategie d’investimento robuste sviluppate su misura per il cliente. «Questa soluzione permette di creare o rilanciare – conclude Migliore – gestioni patrimoniali e fondi con una costruzione di portafoglio performante e diversificata, assicurando un messaggio chiaro e nuovo a consulenti, banker e clienti.