fbpx

Aggregatore di News su #finanza, #fintech e mondo del #factoring

Bonus sociale: prorogati i termini per usufruire dello sconto in bolletta

L’emergenza Coronavirus continua a modificare e riscrivere l’agenda degli appuntamenti dei contribuenti italiani. Adesso tocca al bonus sociale, lo sconto in bolletta destinato alle famiglie numerose e/o che si trovano in uno stato di difficoltà: l’Arera ha comunicato i nuovi termini.

Bonus sociale, scadenza prorogata al 31 maggio

Per poter presentare richiesta e ottenere il riconoscimento del bonus sociale i contribuenti italiani avranno tempo fino al 31 maggio. La scadenza, che prima della pandemia era stata fissata al 31 aprile, è stata quindi prorogata dalla autorità al 31 maggio 2020.

Tutti coloro i quali sono interessati a usufruire delle sconto in bolletta, poiché in possesso dei requisiti richiesti, avranno tempo dal 1° marzo 2020 al 31 maggio 2020 per poterlo fare.

Bonus sociale: per il rinnovo dello sconto in bolletta c’è tempo fino al 31 luglio

L’Autorità per l’energia, le reti e l’ambiente – dopo aver ampliato (come abbiamo visto sopra) i termini di accesso al bonus – ha fatto sapere di aver esteso anche i tempi per il rinnovo dello sconto riconosciuto sulle bollette di luce, gas e acqua.

Come confermato dall’Arera e dal suo presidente Stefano Besseghini, le famiglie in difficoltà e/o numerose potranno infatti procedere con il rinnovo del bonus sociale oltre il termine fissato dalla scadenza originaria. Quest’anno infatti, a fronte della grave crisi che sta attraversando l’Italia, ci sarà tempo fino al 31 luglio 2020.

I termini potrebbero ancora cambiare

L’Arera, comunque, ha specificato che i tempi relativi al rinnovo potrebbero ancora variare.

Attualmente, come in molti sapranno, il rinnovo del bonus ha una validità di 12 mesi. L’Autorità per l’energia, le reti e l’ambiente – tuttavia – ha specificato che gli stessi potrebbero essere rivisti se e qualora nuove disposizioni venissero indicate con il nuovo decreto (che dopo lo slittamento di aprile verrà probabilmente approvato nella prima settimana di maggio, si spera entro il 6 maggio).

D’altronde non c’è da meravigliarsi se il bonus sociale, tenendo conto delle persone a cui si rivolge, rientri tra gli aiuti estesi dal Governo durante l’emergenza Coronavirus. I nuclei familiari numerosi e/o con problemi economici, difatti, rientrano ad oggi a pieno titolo tra quelli più colpiti dalla crisi che ha scatenato la pandemia e il successivo lockdown.