fbpx

Aggregatore di News su #finanza, #fintech e mondo del #factoring

Modulo 730/2020, disponibile la versione ufficiale: le novità

Dopo averlo anticipato nelle scorse settimane, l’Agenzia delle Entrate ha ufficialmente presentato il modello 730/2020. Con il provvedimento del 15 gennaio, infatti, l’AdE ha caricato sul suo sito web sia il modello da utilizzare per la dichiarazione dei redditi 2020, sia le istruzioni per la sua compilazione.

Rispetto allo scorso anno sono state introdotte diverse novità, sia nella modalità di presentazione (scompare definitivamente, ad esempio, il modello cartaceo) sia nella tipologia di spese che potranno essere portate in deduzione e detrazione.

Confermate, invece, tutte le scadenze più importanti: dalla data di pubblicazione della dichiarazione precompilata alla data ultima per la presentazione del 730 tramite sostituto d’imposta o attraverso i Centri di Assistenza Fiscale abilitati. Vediamo tutto in dettaglio.

Modello 730/2020: le novità di maggior rilievo

Come accennato in apertura, con il modello 730/2020 l’Agenzia delle Entrate ha introdotto novità sia nelle modalità di presentazione, sia nelle detrazioni di cui i contribuenti possono usufruire.

  • Addio al cartaceo. Prima di tutto, il 730 non potrà più essere presentato in modalità cartacea. L’unica modalità di invio accettata ora dall’Agenzia delle Entrate è quella telematica
  • Nuovo limite per le spese di istruzione. Con il 730/2020 viene elevato il limite delle spese di istruzione che è possibile detrarre dalle proprie tasse. Secondo quanto comunicato dall’Agenzia delle Entrate ora la cifra massima è di 800 euro
  • Bonifica ambientale. Per interventi di bonifica ambientale (come rimozione dell’amianto, riduzione del dissesto idrogeologico, ristrutturazione di aree verdi e parchi) su terreni o immobili di proprietà pubblica è possibile ottenere un credito d’imposta del 65% della spesa effettuata
  • Colonnine di ricarica auto elettriche. Per incentivare l’installazione di colonnine di ricarica “private”, installate all’interno delle abitazioni o dei condomini, è disponibile una detrazione del 50% delle spese sostenute fino a una spesa massima di 3.000 euro lorde
  • Sport bonus. Chi effettua donazioni liberali nei confronti degli enti gestori o proprietari di impianti sportivi può usufruire di un credito d’imposta del 65% (fino a un massimo del 20% del proprio reddito imponibile)
  • Modello 730/2020: familiari a carico ed eredi

    A partire dalla dichiarazione dei redditi 2020 sono state introdotte novità anche per quel che riguarda familiari a carico ed eredi. Con la manovra 2020, in particolare, sono state elevate le soglie di reddito per i figli dai 18 ai 24 anni. In particolare, possono essere considerati ancora a carico – e ottenere, così, le detrazioni previste dalla legge – i figli con un reddito imponibile massimo di 4.000 euro annue. Resta, invece, fissato il reddito imponibile massimo di 2.840,51 euro per tutti gli altri familiari (inclusi i figli con più di 24 anni).

    Gli eredi di contribuenti deceduti tra il 1 gennaio 2019 e il 23 luglio 2020 avranno la possibilità di presentare il modello 730/2020 al posto del congiunto morto. L’unico requisito da rispettare è che la persona che è venuta a mancare doveva essere soggeta alla presentazione del 730.

    Modello 730/2020: le scadenze

    Confermate, invece, tutte le scadenze della dichiarazione dei redditi. A partire dal 15 aprile 2020 potrà essere scaricata la dichiarazione precompilata dal sito dell’Agenzia delle Entrate; la presentazione del modello 730/2020 tramite sostituto d’imposta dovrà avvenire entro il 7 luglio, mentre per la presentazione tramite CAF si avrà tempo fino al 23 luglio 2020.