fbpx

730, scontrini farmaci e rette nido: stop ai documenti se in possesso del Fisco

Il 15 aprile l’agenzia delle Entrate metterà a disposizione online i modelli 730 precompilati per i redditi 2018. Oltre alle informazioni già inserite dall’Agenzia delle Entrate negli anni scorsi, interessi sui mutui, spese pagate con bonifico tracciabile per i lavori di recupero edilizio o risparmio energetico, redditi comunicati dai sostituti d’imposta, spese sanitarie e così via, aumentano le detrazioni e agevolazioni fiscali che sarà possibile richiedere: abbonamento dei mezzi pubblici, lavori di sistemazione a verde e sussidi scolastici per studenti con DSA.

DOCUMENTI DA CONSERVARE – Solo chi accetta la precompilata senza modifiche evita i controlli documentali del Fisco. Per tutti gli altri, è importante radunare tutta la documentazione relativa a redditi e oneri detraibili o deducibili del 2018 (scontrini di spese mediche, ricevute di attività sportive dei ragazzi e così via), archiviarli accuratamente, anche facendone una scansione digitale, perché andranno conservati fino al 31 dicembre 2024.

STOP DOCUMENTI SE IL FISCO HA I DATI, LA PROPOSTA – Con la proposta di legge sulle semplificazioni all’esame della commissione Finanze della Camera si punta a introdurre una novità. In caso di controlli formali dell’amministrazione finanziaria sulle dichiarazioni dei redditi, il Fisco non potrà chiedere ai contribuenti dati già in suo possesso perché comunicati da soggetti terzi (banche, assicurazioni ma anche farmacie e strutture medico-sanitarie) a meno che la richiesta non riguardi la verifica di requisiti soggettivi che non possono emergere dall’Anagrafe tributaria.
Come riporta Il Sole 24 Ore, le richieste delle cosiddette “pezze d’appoggio” a detrazioni o deduzioni da far valere nel 730 o nelle altre dichiarazioni dei redditi effettuate dall’amministrazione finanziaria per dati in suo possesso saranno considerate “inefficaci”. In pratica, il contribuente potrà comunque far salvi alcuni sconti sconti fiscali anche se ha smarrito lo scontrino per i farmaci o la retta pagata del nido del figlio.