fbpx

Decreto Sblocca Cantieri: testo pdf cosa prevede, cos’è e novità

Il Decreto Sblocca Cantieri contenente "Disposizioni urgenti per il rilancio del settore dei contratti pubblici e misure per l'accelerazione degli interventi infrastrutturali" è finalmente in dirittura d’arrivo e sarà sul tavolo del Consiglio dei Ministri di oggi mercoledì 20 marzo 2019.

 

Il Consiglio dei Ministri convocato a Palazzo Chigi per le ore 14:00 di oggi prevede infatti all’ordine del giorno l’esame del c.d. “Decreto sblocca cantieri”.

 

Dopo la circolazione di alcune bozze di testo contenenti all’articolo 37 bis, la mini sanatoria sulle piccole irregolarità edilizie e in un altro l’eliminazione della soglia del 30% per il subappalto, nella nuova ed ultima bozza di testo del decreto sblocca cantieri 2019, sono state eliminate le parti relative al condono e alla soglia mentre è stata mantenuta quella relativa all'obbligo di indicazione della terna dei subappaltatori.

 

In attesa della presentazione ufficiale del testo del decreto, andiamo a vedere Decreto Sblocca Cantieri 2019 cos’è e cosa prevede il testo pdf, quali novità in merito al Codice appalti, investimenti promossi da Tria, pacchetto crescita con la proroga del superammortamento al 130%, l'estensione del sisma bonus, la proroga del bonus ricerca e sviluppo fno al 2023, snellimento delle procedure per il patent box, ’estensione degli sconti fiscali per il rientro dei cervelli, soluzione al nodo Pir, introduzione di un'imposta unica fissa di 200 euro per le imprese che demoliscono e ricostruiscono gli edifici ecc.

 

Decreto sblocca cantieri testo pdf: per leggere il testo ufficiale del decreto Sblocca Cantieri, occorre attendere lo svolgimento del Consiglio dei Ministri di oggi e la pubblicazione del testo sul sito governativo. Il testo dello schema di decreto che sta circolando sul web è solo una bozza.

 

Che cos’è il decreto Sblocca cantieri? Il decreto Sblocca cantieri è un provvedimento che il governo Conte intende attuare al più presto al fine di rilanciare il settore dei contratti pubblici ed introdurre nuove misure per l'accelerazione degli interventi infrastrutturali.

 

Secondo l'ultima bozza di testo il decreto Sblocca Cantieri 2019 è composto da 5 articoli che riguardano: modifiche al codice dei contratti pubblici, disposizioni sulle procedure di affidamento in caso di crisi di impresa, semplificazione della disciplina degli interventi strutturali in zone sismiche, commissari straordinari, Agenzia nazionale per la sicurezza delle dighe mentre è stato eliminato, dopo il duro scontro con il M5s, il condono proposta dalla Lega, che avrebbe evitato gli accertamenti di conformità per le mini irregolarità degli edifici privati costruiti prima del 1977.

 

Cosa prevede il testo decreto Sblocca Cantieri 2019? Il testo ufficiale del decreto Sblocca cantieri, sarà presentato oggi al Consiglio dei Ministri delle 14:00, finora sono circolate solo delle bozze che hanno comunque fatto molto discutere, in quanto prevedevano al loro interno, un condono e l'eliminazione della soglia del 30% per il subappalto.

 

Secondo le ultimissime novità le suddette parti non ci saranno nel testo ufficiale del decreto.

 

La bozza di testo decreto Sblocca Cantieri è costituita da 5 articoli concernenti:

 

Riassumendo il decreto Sblocca Cantieri prevede le seguenti novità:

Regolamento unico Codice Appalti: entro 90 giorni dall'entrata in vigore della legge conversione del decreto, si dovrà procedere all'unificazione dei provvedimenti già emessi in attuazione del decreto 50/2016 (decreti ministeriali e linee guida Anac) sotto un unico «regolamento unico» attuazione del codice appalti che preveda:

Subappaltatori: viene abolito dal decreto il comma 6 dell’articolo 105 del codice appalti, che prevede l’indicazione della terna di subappaltatori in sede di offerta mentre rimane la soglia del 30% sul valore complessivo dei lavori.

 

Anticipo del 15% del prezzo: l'anticipazione del 15% del prezzo viene esteso a tutti i tipi di appalto e non solo alle opere pubbliche.

 

Uno o più Commissari straordinari: la bozza del decreto Sblocca cantieri prevede per gli interventi infrastrutturali ritenuti prioritari, la possibilità di nomina di uno o più commissari da parte del Presidente del Consiglio su proposta del Ministro delle infrastrutture.

Un commissario ad hoc previsto per le strade della Regione Sicilia. 

 

Misure per accelerare l’assegnazione degli appalti: come l’estensione del massimo ribasso a tutti gli appalti di lavori sotto la soglia europea. Il Criterio del prezzo più basso per gli appalti sotto soglia sarà anche per i servizi e le forniture ad elevato contenuto tecnologico o innovativo mentre ne saranno esclusi i servizi di ingegneria e architettura, ristorazione e servizi ad elevata intensità di manodopera.

 

Affidamento dei lavori in base al progetto definitivo semplificato per interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, fatta eccezione degli interventi che prevedono il rinnovo o la sostituzione di parti strutturali delle opere o impianti, in quanto in questi casi occorrerà almeno una relazione generale, l'elenco dei prezzi, il computo metrico-estimativo, il piano di sicurezza,  costi della sicurezza.

 

Affidamento di lavori da 40 mila a 150 mila euro e per servizi e forniture da 40 mila a 221 mila euro: il decreto prevede il passaggio da 10 invitati a 3 invitati. 

Soglia per affidamento di lavori con procedura negoziata passa a 350.000 euro, per cui l’invito a 10 operatori e a 15 imprese scatteranno solo se al di sopra della suddetta soglia e fino a 1 milione di euro. Affidamento in amministrazione diretta per lavori fra 150 mila e 350 mila euro.

 

Inversione della verifica dei requisiti: con il decreto sblocca cantieri, le stazioni appaltanti potranno ora decidere di esaminare le offerte prima della verifica della documentazione relativa al possesso dei requisiti d carattere generale e di quelli di idoneità e di capacità degli offerenti, ma dovranno essere effettuare sull'aggiudicatario e a campione anche sugli altri partecipanti.

 

Decreto Sblocca cantieri misure Tria per gli investimenti: nel testo del decreto sblocca cantieri dovrebbe contenere anche delle misure per gli investimenti messe a punto dal ministro dell’Economia, Giovanni Tria, al fine di rilanciare gli investimenti pubblici.

 

Tra le misure Tria per gli investimenti:

 

Cosa prevede il testo del Decreto Sblocca cantieri pacchetto crescita? Il pacchetto crescita che si trova all'interno del decreto Sblocca Cantieri è stato proposto dal Mef per spingere il rialzo del Pil, anche in vista della presentazione del Def 2019 entro il 10 aprile.

Il pacchetto crescita è composto in tutto da 35 misure che riguardano varie tematiche che vanno dalle 11 del fisco a quelle del rilancio degli investimenti privati e pubblici. L

 

Tra le misure fiscali previste dal testo del decreto Sblocca cantieri c'è:

 

Tra le misure a favore degli investimenti privati e pubblici presenti nel testo del decreto Sblocca cantieri c'è: