fbpx

Aggregatore di News su #finanza, #fintech e mondo del #factoring

Le caratteristiche e come funziona l’assicurazione auto temporanea

Tutti gli automobilisti sanno che cos’è una polizza auto e che bisogna averla per legge anche solo per poter parcheggiare l’automobile su una strada pubblica. Di certo le polizze assicurative annuali sono senza dubbio le più conosciute e utilizzate dai possessori di veicoli a motore, ma non sempre risulta essere un’opzione conveniente.

Se si usa l’automobile soltanto per periodi brevi durante tutto l’anno una scelta meno dispendiosa sarebbe quella di usufruire dell’assicurazione auto temporanea, uno strumento utile e vantaggioso che permette di avere la copertura assicurativa solo ed esclusivamente quando se ne ha bisogno. Scopri in questo articolo di QuiFinanza come funziona questo tipo di assicurazione e in cosa consiste.

Indice

Assicurazione auto temporanea: cos’è?

Fanno parte della famiglia delle assicurazioni auto temporanee (anche dette provvisorie) tutte quelle polizze che hanno una durata inferiore ai 12 mesi. Una precisazione necessaria prima di presentare al meglio tutti i tipi di polizze temporanee è che queste non hanno niente a che vedere con quelle a rate o a chilometri, un dettaglio che crea spesso confusione.

Alcune compagnie assicurative permettono al cliente di pagare il premio assicurativo in rate mensili, trimestrali oppure, come spesso accade, in due rate semestrali. Questo tipo di polizze assicurano il veicolo per la durata di un anno, anche se il pagamento è frazionato nel tempo. Le polizze auto a km invece, anche dette “a consumo”, sono una soluzione pratica per chi percorre un numero esiguo di chilometri l’anno.

Di solito chi stipula questo tipo di contratto è obbligato ad installare la scatola nera, un dispositivo satellitare mobile dotato di GPS che registra i chilometri percorsi, la velocità ed è in grado di localizzare l’auto in caso di furto. Il device viene installato gratuitamente sul veicolo per il quale si stipula questo tipo di contratto. Tra le assicurazioni auto quest’ultima è tra le più economiche rispetto alle altre tipologie ed è anche soggetta a numerosi sconti, perfetta per chi non si sposta tantissimo o per chi fa tratti prestabiliti come ad esempio il tragitto casa-lavoro.

Messe a confronto quindi le assicurazioni temporanee, a rate e a consumo sono tre tipi di contratto che non solo hanno una durata e un funzionamento diversi, ma che si rivolgono anche a persone con esigenze totalmente differenti. Le polizze temporanee auto hanno tutt’altra natura e sono ideali per quegli automobilisti che vogliono assicurare il proprio veicolo a motore, auto o moto che sia, per un periodo di breve durata.

Fanno parte della famiglia delle polizze auto temporanee:

  • l’assicurazione auto giornaliera;
  • l’assicurazione auto mensile o trimestrale;
  • l’assicurazione auto semestrale.
  • Ogni contratto assicurativo temporaneo presenta i suoi vantaggi e svantaggi. Sta all’automobilista decidere quale polizza sia la più adatta alle proprie esigenze e scegliere quindi per quale optare.

    Assicurazione giornaliera: i vantaggi

    Tra le assicurazioni provvisorie quella giornaliera è sicuramente la più breve. In genere è possibile stipulare una polizza RCA provvisoria per un periodo di non meno di 3 giorni. Questa soluzione risulta utile per quelle persone che non usano mai la propria auto ma hanno, per un qualunque motivo, la necessità di spostarla in un altro luogo a causa, ad esempio, di un trasloco o di una gita fuori porta di breve durata.

    In casi come questo non è per niente conveniente assicurare il veicolo per un anno intero, ma non è nemmeno sicuro mettere il veicolo in strada senza copertura assicurativa in quanto si rischia non solo una multa salata ma persino il sequestro del veicolo. Per rispettare il codice della strada e non mettere a rischio sé stessi e gli altri utenti la polizza giornaliera è sicuramente la soluzione ottimale.

    Alcuni svantaggi di questo tipo di soluzione è che non sono molte le compagnie che offrono questo tipo di contratto ed anche il fatto che i costi sono tutt’altro che convenienti. Il premio assicurativo per una copertura RCA di pochi giorni in alcuni casi può arrivare ad essere l’equivalente di quello che si pagherebbe per due mesi di una polizza annuale tradizionale. Rimane tuttavia un’opzione valida per chi ha bisogno di una protezione assicurativa di pochi giorni, ad esempio se si deve spostare il veicolo in caso di vendita oppure portarlo in deposito in attesa di rottamazione.

    Assicurazione mensile o trimestrale: quando conviene?

    Rispetto a quelle giornaliere le polizze auto mensili hanno di sicuro prezzi molto più convenienti. Certo, per essere certi di avere un risparmio è sempre buona norma chiedere più di un preventivo prima di scegliere definitivamente la compagnia con la quale stipulare il contratto. Per fortuna sono numerose le agenzie che offrono soluzioni diverse ed è quindi più facile trovare premi assicurativi a prezzi competitivi.

    Questo tipo di contratto è perfetto per chi ha bisogno di potersi muovere in auto solo per brevi periodi di tempo. Le esigenze possono essere di diversa natura: per chi svolge un lavoro stagionale la polizza valida per tre mesi può esser veramente comoda, chi invece deve fare un viaggio di lavoro o progetta una vacanza in famiglia può usufruire dell’assicurazione temporanea auto di 30 giorni.

    Assicurazione semestrale: conviene davvero?

    L’assicurazione semestrale è tra le assicurazioni auto temporanee di maggiore durata. Si può dire in effetti che si colloca a metà strada tra le polizze brevi e i tradizionali contratti annuali. Di sicuro è tra le assicurazioni temporanee che ha prezzi più convenienti, tuttavia il premio assicurativo pagato sarà in ogni caso sempre più alto della metà in confronto ad una polizza RCA annuale.

    Questo tipo di soluzione risulta perfetto per chi possiede due veicoli a motore diversi come un’auto e una moto. Se si usa l’automobile nel periodo invernale e la motocicletta durante la bella stagione può essere conveniente assicurare i diversi veicoli nelle stagioni diverse in modo da poter contare sempre sulla tutela di una polizza assicurativa, senza dover necessariamente pagare due assicurazioni annuali.

    RCA temporanea: come valutare la convenienza?

    Per capire se conviene davvero stipulare una polizza RC auto temporanea è innanzitutto importante sapere in che modo viene calcolato l’ammontare del premio assicurativo. Per il calcolo si tiene conto di due quote: una quota fissa e una variabile. La prima in genere corrisponde al 15% del premio che si pagherebbe nel caso di un contratto annuale ed è uguale a prescindere dalla durata della polizza.

    La seconda invece corrisponde alla tariffa che si pagherebbe per un anno di contratto divisa per 360. Ad esempio, se il premio annuale fosse di 450€, la quota fissa giornaliera sarebbe di 1,25€. Di conseguenza una polizza temporanea di un mese costerebbe 105€ (67,50 per la quota fissa + 37,5 per quella variabile), mentre una per 3 mesi verrebbe a costare 180€ (67,50 + 112,5 per la quota variabile).

    Prima di prendere una decisione riguardo al tipo di polizza temporanea più conveniente da stipulare bisogna quindi non solo valutare bene le varie spese, ma anche prendere tutte le informazioni aggiuntive che potrebbero servire leggendo bene le caratteristiche e i contenuti del contratto. In genere questi ultimi sono simili ad una tradizionale polizza assicurativa, ma bisogna in ogni caso prestare molta attenzione alle possibili clausole contenute nel fascicolo informativo.

    Presta molta attenzione alle informazioni come:

  • il massimale previsto in caso di sinistri;
  • la classe di merito assegnata;
  • i servizi aggiuntivi inclusi (come l’assistenza stradale, per fare un esempio).
  • Anche nelle assicurazioni auto temporanee hai la possibilità di richiedere dei servizi in più che non sono previsti dal contratto, come le coperture supplementari. L’importante è prestare massima attenzione ai documenti forniti dall’agenzia di assicurazioni in modo da evitare brutte sorprese, soprattutto nel malaugurato caso di un incidente.

    Un’alternativa alle polizze temporanee

    Tra le varie soluzioni assicurative ce n’è ancora una che può rivelarsi veramente molto utile per chi guida la propria vettura solo per alcuni periodi di tempo. Si tratta della possibilità di sospensione della tradizionale polizza auto. Questa opzione è data dalla maggior parte delle compagnie assicurative e permette di “congelare” l’assicurazione per un determinato periodo temporale.

    Stai pensando di andare fuori per lavoro per 3 mesi e lasciare la tua auto nel garage? Hai la possibilità di chiedere alla tua compagnia assicurativa la sospensione della tua polizza auto per 90 giorni. Allo scadere del periodo di sospensione la polizza sarà di nuovo valida a tutti gli effetti e potrai di nuovo utilizzare la tua quattro ruote nel pieno rispetto delle norme di legge.

    Occhio alle truffe

    Il mercato delle polizze assicurative è veramente molto grande e le agenzie sia online che offline sono numerose. Va da sé che la competizione tra le varie compagnie è veramente agguerrita ed è facile trovare buone offerte se si ha l’accortezza di richiedere vari preventivi prima di prendere una decisione. Purtroppo però questo tipo di mercato non è esente da truffatori e malintenzionati che cercano di vendere coperture assicurative inesistenti, violando la legge.

    Per evitare di essere truffati e cadere vittime di questi tranelli bisogna prestare molta attenzione alle mille offerte presenti sul mercato e affidarsi esclusivamente a compagnie serie e abilitate a operare sul territorio italiano. Chi vuole stipulare un’assicurazione auto temporanea ma non sa a che compagnia rivolgersi può farsi guidare da IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni). Questo ente fornisce i dati di tutti gli operatori autorizzati a vendere polizze RCA in Italia sotto forma di un elenco consultabile comodamente online.